Le 9 Parole

Crea una nuova storia con Le 9 Parole

Come nasce una storia?
Le storie migliori nascono quando si tolgono i filtri delle convinzioni maturate dal vissuto pregresso. Eliminando i filtri di fatti accaduti e di esperienze limitanti ci troviamo davanti a vasti scenari e molteplici probabilità. Non che sia facile, ma potrebbe diventare un gioco abbastanza semplice e di sicuro divertente.

Parto col dire che ero la mia più tenace sabotatrice, ero fantasiosa e molto creativa nell’ostacolarmi. Avevo una visione di me stessa molto limitata. Mi trascinavo qua e là tra lavoro e figli cercando di far quadrare i conti, e mi tenevo lontana da tutto quello che accendeva la fiammella del “e se?”, a causa delle troppe delusioni e dei troppi sogni infranti, mi raccontavo che forse era meglio rimanere con i piedi per terra. Smisi di ascoltare la musica, di leggere, di sentire, di vedere, di esistere. 
Clarissa Pinkola Estés ha spiegato bene questo stato di Burn-Out nella storia della donna-foca, la Selkie, nel suo libro “Donne che corrono coi lupi”. Avevo la sensazione di aver perduto la mia pelle, di essere lontana dalla mia vera casa.

La nostra pelle è il più grande organo sensorio: ci dice quando abbiamo freddo, o troppo caldo, quando siamo eccitate o spaventate. Se una donna resta troppo a lungo lontana da casa, la sua capacità di percepire come si sente dentro, di riflettere su di sé e su tutte le altre cose, comincia a disseccarsi e a screpolarsi. Si trova nello “stato del lemming”. Non percepisce quel che è troppo né quel che non è abbastanza, non supera dunque le proprie barriere.

Clarissa Pinkola Estés

Crea la tua formula magica!

Scarica gratis l’Esercizio delle 9 Parole e ricevi gli aggiornamenti sulle attività di Scrittura Senza Censura.

Casa...

Qual è la casa di una donna?
La casa di una donna è la sua pelle, la casa di una donna è se stessa. 
L’ho scoperto da poco, quel senso di pace che provo quando scrivo, o quando sono su un treno rumoroso, tempo fa lo associavo al semplice “prendo del tempo per me”, e invece è qualcosa di molto più grande e importante.
C’è una linea sottile che divide la confortante routine e il “tornare a casa”. 
Io sono riuscita a trovare la strada verso casa con la scrittura, solo dopo aver toccato il fondo, dopo che la mia pelle diventò arida e sterile come il cemento. Ero abbastanza de coccio, ma è la mia storia, non la regola. 

Riprendere confidenza con quel sogno di bambina fu determinante, e lentamente mi sono incamminata in una direzione completamente nuova! Sto percorrendo ancora questa strada, non credo ci sia una meta e sinceramente non m’interessa arrivare da qualche parte, mi godo il percorso e metto a punto strategie di sopravvivenza, nel frattempo ti faccio vedere come sono riuscita a superare le mie notti, come ho fregato la sabotatrice e come ho ritrovato la mia pelle, perché potrebbe esserti d’ispirazione. 

All’interno di questo ebook troverai un esercizio semplice e divertente, per fare un primo passo alla scoperta di una scrittura diversa, introspettiva e intuitiva. Con la scrittura si esce, letteralmente, da se stessi. Non che la scrittura sia l’unico mezzo, ma è il mezzo che ho trovato più efficace per me e ti racconto come ho fatto.

Si esce da se stessi, ma cosa significa? 
Si esce dal punto di osservazione, come fanno i fotografi che scelgono di osservare l’oggetto da varie angolature per catturarne la bellezza nascosta. Ecco, più o meno questo. E per farlo ci si deve mettere in discussione con il dubbio, e la domanda iniziale è: e se? E se facessi, se dicessi, come mi sentirei? E se mi sbagliassi? E se non fosse vero che sono così? E se potessi fare, dire, essere?

L'angolatura sbagliata...

Non esiste una storia sbagliata, esiste una interpretazione sbagliata della storia, un punto di vista limitante o, per tornare all’esempio della fotografia, un’angolatura sbagliata. E qui mi faccio aiutare dagli archetipi, dalla mitologia e dalle leggende. Non a caso, fin da bambina, ho sempre avuto una vera passione per le storie. Nessuna storia è solo una storia, perché siamo modellati dalla narrazione e dalla versione che ci siamo dati da interpretare. Ti piacerebbe scoprire qual è questa versione? 

Perché ti voglio regalare questo ebook?

Perché voglio darti la possibilità di cominciare subito, e di avere un primo strumento per fare il punto della tua situazione, e scoprire quanto il gesto semplice di scrivere, con un determinato metodo pratico e di semplice utilizzo, possa condurti a un dialogo interiore molto profondo, per raccontarti chi sei ora, dopo le burrasche e le bonacce della tua vita, per scoprire una donna nuova, e la possibilità che questa donna nuova sappia portare meraviglia nella sua vita.

Scrivi una nuova versione di te...

Scarica gratuitamente l’ebook delle 9 Parole, non importa se non hai mai scritto o se sei una scrittrice esperta, ti offro uno strumento efficace per scoprire chi o cosa ha portato via la tua pelle, e dove si trova la strada verso casa…

Vieni a conoscere Scrittura Senza Censura!

Crea la tua formula magica!

Scarica gratis l’Esercizio delle 9 Parole e ricevi gli aggiornamenti sulle attività di Scrittura Senza Censura.